giovedì 31 maggio 2012

Caro Presidente Monti


Voglio dire le mia sulle esternazioni del Presidente del Consiglio Monti all'indomani del nuovo scandalo del calcio-scommesse.
Riassumendo, ha dichiarato, più o meno, che secondo lui si dovrebbe sospendere ttutto il mondo del calcio per almeno tre anni. La cosa che mi stupisce ancora di più, è che molti sono d'accordo con lui, è per questa ragione che scrivo questa mia.

La prima riflessione che mi viene in mente è: “Come mai non si è auspicata la chiusura del parlamento dopo il caso di Bossi che ha pagato le lauree dei figli con i soldi che lo stato ha dato alla lega, oppure quando si è scoperto che Lusi, il tesoriere della margherita, ha fatto sparire milioni di euro di contributi statali al partito? Addirittura non hanno nemmeno abrogato la legge che tuttora continua a finanziare immoralmente i partiti. “ Ma non voglio sparare ad un morto, questa osservazione è talmente ovvia che solo un “extracomunitario” come Monti poteva non pensare. (extracomunitario nel senso: “Ma dove vive? Non certo nella mia Italia, non nell'Italia che viviamo noi, quegli “sfigati” che devono lavorare tutti i giorni per sopravvivere). Ormai sono tutti emuli di Grillo ma Grillo, bontà sua, è ancora un comico, sta studiando però da presidente del consiglio, ed è sulla buona strada.

Ma l'aspetto che voglio cogliere è un altro, ed è, a mio giudizio, più profondo e riguarda tutte le persone che gli danno ragione, senza riflettere , perché, in sostanza, non amano il gioco del calcio.
Io dico che solo una mente “frigida”, “intellettualmente castrata” può pensare una cosa del genere e non capire che il calcio è un fatto che investe la sfera emozionale.
Se dovessero applicare il “teorema Monti” a situazioni analoghe, tutte le persone tradite dal proprio amore dovrebbero tagliarsi o cucirsi gli attributi. Non dovrebbero più innamorarsi. E già, se fosse così, al primo tradimento dovremo dire: <le donne sono “tutte puttane”, quindi, io non devo più innamorarmi. >
Vi rendete conto che razza di corbelleria è questa. In amore si ricevono tradimenti? Non dobbiamo più innamorarci. C'è sì, qualcuno che lo pensa, ma chi lo pensa è una persona arida, frigida, castrata nel cuore e nella mente.
Il calcio, amici miei, è passione, è amore e, se non lo capite, non potete parlare di calcio e non potete nemmeno fare affermazioni idiote come quella del nostro attuale Presidente del Consiglio, che invece di pensare e intervenire sulle immoralità dei suoi colleghi che percepiscono dallo stato stipendi, pensioni, emolumenti per consulenze varie, tutti in contemporanea, come se avessero il dono di moltiplicarsi, Oppure perché non si preoccupa del fatto che c'è gente che va in pensione a quaranta anni di età, quando altri non riescono ad andare in pensione nemmeno con 43 anni di contributi. Ma caro Presidente “extracomunitario”, di cosa parliamo?  Lei non abita in Italia, come me. In effetti, da degno Presidente del Consiglio di questa povera Repubblica, si è subito adeguato al suo predecessore che spesso parlava a vanvera. Ma a lei, nessuno glielo dice! Allora glielo dico io il più infimo degli “sfigati”.